Scrivi il tuo nome
e la tua migliore email 
per scaricare gratis l’Ebook:
Manuale di PNL PDF

Nome:  
E-mail:  
Autorizzo My Life a inviarmi comunicazioni via email.
Potrò in qualunque momento cancellarmi dalla mailing list.
Dichiaro di aver letto la nota estesa sulla privacy

Scopri i segreti della comunicazione, la neurolinguistica a portata di mano.

 

 

Con questo manuale scoprirai:

la PNL in modo semplice e efficace
come migliorare la comunicazione nella tua vita

segreti della neurolinguistica

il life coaching

La PNL a portata di tutti,
scopri come può migliorare la tua vita di tutti i giorni

Scarica subito GRATIS questo manuale pratico di 120 pagine

 

 

Padroneggiare l’attimo

 

Se stai per cambiare in meglio la tua vita, l’unico momento per farlo è ora. Ho visto spesso persone normali dimostrare uno straordinario coraggio nel tradurre i loro sogni in realtà. Siamo maestri nel trovare tutte le scuse e le razionalizzazioni possibili per posticipare la gioia e la realizzazione del nostro scopo. Ora riprendiamoci il potere che abbiamo ceduto alla procrastinazione e rincanaliamolo nell’azione. Ognuno di noi ha la capacità di vivere la propria visione. La questione non è se, ma quando. I tempi del nostro destino dipendono da noi. Non c’è alcun potere fuori di noi che possa trattenerci dal fare ciò per cui siamo venuti al mondo. Tutto il potere e tutto l’amore risiedono dentro di noi.

La nostra unica responsabilità è portare al massimo questo momento e celebrarlo con tutto il nostro cuore. Si dice che “il passato è come un assegno annullato, il futuro è come un pagherò e il presente è contante alla mano”. Prendi ciò che hai e fai quel che desideri. Ora è il momento che stavi aspettando e tu sei la persona che stavi aspettando per viverlo.

 

 

Sei felice come il tuo cane?

 

Un ragazzo che partecipava a uno dei miei workshop confessò: “Per anni sono stato così infelice da pregare ogni giorno Dio perché mi facesse svegliare felice come il mio cane!”.

Tornai a casa e ci pensai. Sono felice come il mio cane? Hmmm.

Cominciai a osservare il mio cane Munchie che è sempre felice. Questa palla di pelo di tre chili è la creatura più gioiosa che io abbia mai visto. Vive in uno stato di costante piacere. Supposi che questa creatura pelosa sapesse qualcosa che ignoravo (o quanto meno che non ricordavo) e decisi di studiare le sue attitudini e attività nella speranza che anch’io un giorno potessi svegliarmi felice come lui.

La chiave alla felicità di Munchie è che lui vive interamente nel qui e ora. Non ha alcun senso del passato o del futuro ed è pienamente presente a qualunque cosa accada. Non troverete Munchie al bar locale a sorseggiare una birra disperato per un amore perduto. Lui non ha amori perduti. Ama qualunque cosa gli stia di fronte.

Munchie si affaccia regolarmente alla porta di casa chiedendo di entrare e di giocare con me. A seconda di ciò che sto facendo e di quanto sono infangate le sue zampe, a volte lo lascio entrare. Nel momento in cui apro la porta, lui entra caricandomi. Non mi dà la possibilità di cambiare idea. Sa ciò che vuole, chiede di averlo e afferra la sua opportunità nell’istante in cui gli viene offerta. Munchie è un maestro di carpe diem.
Quando arrivo a casa, mi saluta con entusiasmo. Non appena sente la mia auto raggiungere il garage, lascia cadere qualunque cosa con cui sia alle prese e ovunque si trovi sul terreno di proprietà, parte a razzo per venirmi incontro. È così deliziato nel vedermi che latra e piange allo stesso tempo, dimena la coda così forte da spazzare il pavimento del garage con il suo mozzicone peloso, e fa pipì. Munchie mi ha insegnato il significato della frase “Non riuscire a contenersi!” Questo cane incarna l’atteggiamento della gratitudine.

Munchie mi offre lo stesso saluto caloroso a prescindere dalla durata della mia assenza. Che sia stato via un pomeriggio o un mese, lui mi dà sempre il suo benvenuto su un tappeto rosso. Quando torno a casa dopo un lungo periodo, lui non se ne sta seduto accoccolato a braccia conserte annunciandomi seriamente: “Penso che sia giunto il momento di discutere del tuo impegno nei confronti della nostra relazione.” No, semplicemente è felice di vedermi e me lo fa sapere.

Quando non sono a casa, Munchie trova un mucchio di altri divertimenti. Dà la caccia ai gatti, annusa creature morte, schiaccia pisolini e cerca di montare il pastore tedesco del vicino di casa (è un ideatore di possibilità!). Per quanto posso dire, Munchie è una creatura illuminata. E forse, se gioco in maniera giusta le mie carte, un giorno mi sveglierò felice come lui.

 

 

Indice dell'eBook

 

Parte I - Le basi del successo

  • Capitolo 1. Che cos’è la PNL?
  • Capitolo 2. Comunicazione: cosa succede nella mente?
  • Capitolo 3. Mentalità di successo: gli atteggiamenti fondamentali nella PNL
  • Capitolo 4. I tuoi obiettivi: come stabilirli e come raggiungerli

Parte II - Comunicazione: imparare le varie sottigliezze

  • Capitolo 5. Portare le persone dalla tua parte: come far crescere la fiducia negli altri
  • Capitolo 6. Come parlare la lingua di tutti: diventare quadrilingue
  • Capitolo 7. Usare il linguaggio per influenzare: scegliere le parole giuste per il massimo impatto

 

Scarica gratis l’Ebook gratuito qui

Scrivi il tuo nome
e la tua migliore email 
per scaricare gratis l’Ebook:
Manuale degli Angeli PDF di Doreen Virtue

Nome:  
E-mail:  
Autorizzo My Life a inviarmi comunicazioni via email.
Potrò in qualunque momento cancellarmi dalla mailing list.
Dichiaro di aver letto la nota estesa sulla privacy

Che cos’è esattamente la PNL?

Ci sono diversi modi per descrivere la PNL (Programmazione Neuro Linguistica). Alcuni indizi al riguardo sono già presenti nel suo nome. “Neuro Linguistica” si riferisce al linguaggio della mente, che comprende le immagini, i suoni, i sentimenti, i gusti, gli odori e il dialogo interiore; “Programmazione” si riferisce agli schemi di pensiero e di comportamento che tutti quanti abbiamo, e che sono simili ai programmi di un computer. Per esempio, se a una persona viene chiesto di tenere una presentazione o di parlare in pubblico e lei non è abituata a farlo, potrebbe manifestare una reazione nervosa, che è uno degli schemi di comportamento con cui è programmata. La PNL consiste in una serie di “tecniche”, strumenti di comunicazione, approcci e atteggiamenti volti ad aiutare le persone a cambiare i loro schemi di comportamento e comunicazione, in modo che possano avere di più di ciò che vogliono e meno di ciò che non vogliono e quindi raggiungere i propri obiettivi. Un’altra definizione di PNL dice che essa consiste nello “studio dell’esperienza umana soggettiva”. Perché tu reagisci in un certo modo a un evento, mentre un’altra persona lo fa diversamente? E come possiamo fare a cambiare le nostre reazioni se non ci sono utili? Alcuni chiamano la PNL, semplicemente, “la nuova scienza del successo”: un modo per ottenere risultati migliori più rapidamente. La PNL inizia sempre più a essere vista come un insieme di strumenti e approcci di grande beneficio per le persone in ogni ambito esistenziale, compresi il lavoro, le vendite, il management, lo sport, la salute, l’istruzione, il coaching, la terapia e ogni aspetto dell’attività umana dove è presente qualche forma di comunicazione.

 

Origini e storia della PNL

La PNL fu elaborata originariamente da John Grinder e da Richard Bandler verso la metà degli anni Settanta. Grinder era professore di linguistica alla Nuova Università della California di Santa Cruz, mentre Bandler era uno studioso di matematica: i due fecero squadra per analizzare le tipologie di linguaggio e i modelli linguistici usati dagli psicoterapeuti di successo. In particolare presero a modello tre terapeuti: Fritz Perls, Virginia Satir e Milton Erickson. “Modellare” e “prendere a modello” sono termini molto usati nella PNL e hanno a che fare con lo scoprire cosa fa una persona e il modo in cui lo fa; di solito si tratta di comportamenti che chi analizza il modello vorrebbe emulare. Per una definizione più specifica, vedi il Glossario (pag. 258). Ora, nel caso ti stessi chiedendo se non sarebbe utile per te leggere qualcosa sulla psicoterapia (chiedo scusa ai lettori terapeuti), pensala in questi termini: i terapeuti operano nell’ambito della comunicazione e della persuasione, inducendo le persone a cambiare schemi comportamentali e reazioni che potrebbero avere da tutta la vita. Quindi, se un uso efficace del linguaggio può aiutare singoli individui a cambiare comportamenti radicati, probabilmente potrebbe servire anche alla stragrande maggioranza delle persone per migliorare la loro comunicazione e apportare cambiamenti al loro stesso comportamento. Bandler e Grinder erano curiosi di scoprire la “differenza che faceva la differenza” tra semplici buoni terapeuti/comunicatori e i tre eccellenti professionisti che avevano scelto. Nel creare il loro modello, i due studiosi inizialmente misero a punto una serie di schemi linguistici estremamente utili nella comunicazione. In conseguenza di questo progetto di modellamento iniziale e della loro curiosità sulla “differenza che faceva la differenza” tra una persona eccellente e un’altra che era “solo” molto brava, Bandler, Grinder e altri studiosi hanno elaborato sempre più tecniche che oggi noi conosciamo complessivamente come PNL. La domanda “qual è la differenza che fa la differenza?” è importante, perché ci informa sui cambiamenti che potremmo fare per migliorare il nostro comportamento. Se agiamo bene in certe situazioni, come lo facciamo? Come possiamo riprodurre questo comportamento in altre situazioni per migliorare la nostra “performance” (che si tratti di vendere, tenere una presentazione in pubblico, praticare uno sport, insegnare, chiedere a nostro figlio di fare qualcosa o pretendere un aumento)? Dal momento che la PNL è un’arte e una scienza, ci sono diversi punti di vista su certi suoi aspetti all’interno della comunità dei suoi sostenitori. Perciò, se leggi o senti parlare di prospettive leggermente differenti o di diversi modi di esprimere alcuni concetti della PNL, pensa semplicemente che in questo modo il tuo insieme di strumenti viene arricchito e che, di volta in volta, hai la possibilità di usare la tecnica o le tecniche che ti sembrano più consone alla situazione.

 

I vantaggi della PNL

I principali vantaggi nell’uso della PNL sono tre. La PNL ci aiuta a:
• migliorare la comunicazione;
• cambiare comportamenti e credenze;
• “modellarsi” sull’eccellenza: in altre parole, se noi – o qualcun altro – sappiamo fare qualcosa molto bene, come riusciamo – o come riesce – a farlo? E come possiamo riprodurre questo comportamento all’occorrenza? Analizziamo ciascun vantaggio.

 

Migliorare la comunicazione

Probabilmente la comunicazione è uno degli aspetti fondamentali delle interazioni umane. Hai mai comunicato con qualcuno pensando che entrambi capivate ciò che l’altro intendeva, ma in seguito sei rimasto sorpreso dell’interpretazione dell’interlocutore (o lui della tua, o entrambe le cose?). Oppure ti è mai capitato di dire la stessa cosa a due persone diverse, ma una ha reagito in un modo e l’altra in un altro completamente differente? La PNL ci dà tutta una serie di strumenti comunicativi in grado di ridurre significativamente l’eventualità di fraintendimenti, anche se non può eliminarla del tutto. (Migliori risultati più in fretta? Sì. Miracoli? No.) Tratteremo questi strumenti comunicativi nelle Parti II e IV. Oltre a comunicare con gli altri, comunichiamo anche con noi stessi. Se pensi che non sia così, cos’è che ti sei appena detto dopo aver letto quest’ultima frase? Quando fai qualcosa in modo eccellente, che cosa dici a te stesso? E se fai qualcosa di cui ti penti, come commettere un errore durante una presentazione o rovesciare il latte sul pavimento della cucina, probabilmente dici qualcosa a te stesso ad alta voce, nella tua testa o in entrambi i modi. Dato che comunichiamo con noi stessi, come possiamo migliorare nel farlo così da migliorare i nostri risultati? La PNL ti offre alcuni modi per riuscirci.

 

Cambiare comportamenti e credenze

Come scopriremo nella Parte III, ci sono numerosi metodi di PNL per cambiare i nostri comportamenti, se troviamo che non ci diano i risultati che vogliamo. E, come vedremo nei Capitoli 3 e 8, i nostri comportamenti sono fortemente influenzati dalle credenze che abbiamo. A volte le persone nutrono convinzioni controproducenti, come “Non posso diventare un 11 buon venditore” o “Non posso diventare un bravo atleta”, o ancora “Devo conoscere tutte le risposte quando faccio una presentazione”. La PNL ha diversi modi a disposizione per aiutare le persone a cambiare credenze e comportamenti.